0
Background Image

AGLIO ROSSO DI SULMONA

aglio rosso sulmona

L’aglio di Sulmona è un aglio molto particolare, con una buccia rossa e con la più alta percentuale di sostanze benefiche rispetto gli altri tipi

La coltivazione dell’aglio nella Valle Peligna ha una lunga storia e risale all’Ottocento:

Soltanto qualche anno fa, l’Aglio Rosso di Sulmona rischiava di estinguersi, surclassato da agli stranieri (soprattutto spagnoli e francesi) che erano preferiti per resa e perché non emettevano il caratteristico scapo floreale.

Il rilancio e la fama che ora caratterizza questo aglio sono stati il frutto di un lavoro di valorizzazione di una tradizione che ha portato alla nascita del Consorzio di tutela che conta ora trenta soci produttori e una trentina di ettari di coltivazioni.

Sapore, caratteristiche e coltivazione dell’aglio rosso di Sulmona

Ha uno spiccato sapore piccante, è ricco di allicina che è la sostanza che conferisce il sapore all’aglio e quindi il gusto è molto più marcato rispetto al comune aglio bianco.

Caratteristici sono anzitutto il colore rosso dell’ultima tunica del bulbo, la grandezza notevole (mentre l’aglio comune è commercializzato al di sopra dei 45 mm di diametro, la grandezza del Rosso varia tra i 55 e i 75) e la treccia con cui viene commercializzato.

Per la coltivazione dell’aglio sono stati individuati dei parametri climatici specifici che permettono l’ottenimento di un buon raccolto. La temperatura ottimale di accrescimento individuata è compresa tra 15° – 25° C, la temperatura minima (in assenza di copertura nevosa) è compresa tra 10° – 12° C e la temperatura massima tra 30° – 35° C. E’ necessario prestare una certa attenzione al livello dell’umidità che, se eccessiva, può determinare la comparsa di funghi parassiti epigei. E’ preferibile un terreno di medioimpasto, ben drenato, con pH intorno alla neutralità (6.5 – 7.5). Sono da evitare terreni fortemente argillosi e ricchi di sostanze organiche e terreni troppo aridi e basici.

La realizzazione della treccia

La treccia classica conta 52 teste, pari al numero delle settimane di un anno, con un peso di circa 1.5-2.5 kg, anche se è possibile farne di più piccole. La realizzazione della treccia avviene tramite una tecnica ben precisa che prevede diversi passaggi:

Si inizia intrecciando i primi due agli tenendo i gambi ben tesi e mantenendo le teste serrate, è bene controllare che la testa non sia troppo incurvata per evitare di occupare troppo spazio nella catasta di immagazzinamento. Gli agli devono essere inseriti due a due e man mano che la treccia cresce fare attenzione che sia sempre ben stretta e serrata, per renderla omogenea è necessario che gli agli utilizzati siano tutti della stessa dimensione. Dopo aver creato due singole trecce, della stessa dimensione, unirle tra loro utilizzando le foglie finali.

Proprietà dell’aglio rosso di Sulmona

Viene usato a scopo terapeutico per chi soffre di pressione e colesterolo alto. L’allicina è una sostanza ad elevata attività antibiotica. Risulta ottimo per chi soffre di bronchite, tosse e catarro ma anche per le infezioni dell’apparato digerente ed intestinale perchè combatte la flora intestinale nociva e accresce quella positiva per il nostro organismo.

E’ nota, inoltre, la sua capacità antitumorale in quanto ostacola la formazione di radicali liberi riducendo l’ossidazione dei grassi, inoltre, riequilibra la pressione arteriosa essendo un ipotensivo con proprietà vasodilatatrici che lo rendono un antitrombotico naturale prevenendo anche le malattie cardiovascolari.

L’aglio è anche un ipocolesterolizzante grazie alla sua capacità di abbassare il colesterolo cattivo nel sangue ed è un purificante del fegato perché sostiene la funzionalità epatica nella sua azione di disintossicazione e purificazione del corpo. stimola il sistema immunitario ed è un antiparassitario naturale che è utile per mantenere in equilibrio la flora intestinale combattendo eventuali parassiti o microbi di passaggio nel tratto gastrointestinale.

L’Aglio Rosso di Sulmona è impiegato anche per uso farmacologico, in erboristeria e per l’estrazione di oli essenziali. Contiene zuccheriproteine e grassi: vitamina A, B1, B2, PP e C e sali minerali come fosforoferro e calcioolio essenziale solforato e l’allicina, un composto chimico che gli fornisce il tipico aroma. Un particolare uso dell’aglio lo vede utilizzato come antiparassitario per la difesa delle piante dagli insetti nocivi ma anche come repellente per le zanzare.

Fabio Innaurato
Fabio Innaurato

info@hidfood.com

No Comments

Post a Comment